Nel 1978 Leo Luongo inizia la propria attivita' a Milano con la "Leo Luongo Design" nel campo dell’editoria specializzata.

Sette anni dopo, assieme a CTR cine tele record, S.P.I. Societa' Produzione Italiana, New Line -computer service, Thomas Bialas - PR press, la Leo Luongo Design entra a far parte di un gruppo che abbraccia tutti i settori della comunicazione.

Durante tale periodo vengono realizzati importanti lavori come la promozione Sony a Roma, le campagne politiche, la realizzazione di trasmissioni televisive e audiovisivi per la linea 3 della Metropolitana di Milano.

Nel 1991 la Leo Luongo Design si fonde con la Thomas Bialas - PR press, dando vita alla Luongo & Bialas, specializzandosi nella comunicazione per piccole e medie imprese. Contemporaneamente viene portato avanti anche un lavoro in partnership con RDS consulting, grazie al quale l’offerta dei servizi per le aziende si amplia verso il campo della comunicazione interna: corsi di aggiornamento, vendita e progettazione di piani commerciali, con le migliori referenze in Italia per quanto riguarda i piani in franchising.

Infine, nel 1998, nasce l’agenzia Luongo & Associati, si apre una nuova sede operativa ad Oggiono (Lecco), mantenendo aperti tutti i canali su Milano.

Nel 2001 nasce un'ampliamento dei servizi offerti con l'ingresso di un nuovo partner. L'ing. Andreas Kant con le sue esperienze di gestione d'impresa permette alla Luongo & Associati di offrire al cliente target un pacchetto di servizi spaziante su tutte le aree manageriali solitamente assicurati da productmanagers e assistenti di direzione.

Curriculum Vitae
 
Forte di una consolidata esperienza aziendale, di cui 7anni in azienda multinazionale americana, 5 in posizione di direzione generale, ho maturato competenze tali da potermi considerare risolutore di problematiche complesse.
Capacità di gestire situazioni critiche, determinazione a raggiungere gli obiettivi,  una buona capacità di pianificazione, di gestione degli uomini e la padronanza di piu lingue straniere mi hanno consentito di realizzare i risultati attesi in Italia e all’estero.

Da Giugno ‘ 05                                                                      Costamp S.r.L
Sviluppo rete commerciale con l'estero. L’azienda ha saputo crescere in un settore molto difficile e si avvia a una dimensione fra i leader  del settore. Stampi per pressofusione di leghe leggere, destinati ai fornitori del settore automotive. L’obiettivo e di condurre l’azienda a diventare il numero 1 del settore.

Da Novembre ’04 a Giugno ’05 :                                        Banca Mediolanum
Assaggio della carriera di promotore finanziario mi permette di ottenere un esperienza impagabile nel campo della vendita diretta accompagnato da relativa organizzazione

Da Novembre ‘03 a Novembre ‘04 :                                Luongo & Associati,Partner
Attività di consulenza nell' ambito dell' organizzazione aziendale. Nata come operativa nel campo pubblicitario, la società estende le sue competenze verso il disegno di strategie di rilancio e revisione di prodotti, immagine, gestione, pianifazione budget e controllo. L'obiettivo è il posizionamento della società sul target della medio-piccola impresa nell'ambito della revisione strategica.

Da Novembre ‘95 a Ottobre '03 :                       Gruppo Watts Industries
Leader mondiale nel campo delle valvole per applicazioni nel settore idraulico e del riscaldamento con unità produttive in tutto il mondo, quotata alla borsa di N.Y. , 550 Mio USD fatturato.

Ruolo ricoperto da Ottobre 02 a Ottobre '03 :

Operations Manager Watts Instrumentation Division
Alle dipendenze dell' amministratore delegato Europeo sono incaricato della costituzione di questa nuova divisione creata a fronte di due acquisizioni  di fabbriche di manometri, con stabilimenti in Italia, Bulgaria e Germania. Il compito consiste nella razionalizzazione dei processi produttivi, l’ inserimento di queste società nella realtà Watts garantendo il raggiungimento dei risultati da me pianificati.
Obiettivi:
      creare un organizzazione con un rendimento pari al livello standard Watts Industries.
      Generare il fatturato di divisone previsto. (ca. 20 Mio di Euro consolidati in 3 anni)
      Creare i presupposti per un successivo ingrandimento attraverso ulteriori acquisizioni.
      Generare forme di sinergia attraverso la collaborazione con altre divisioni.

Ruolo ricoperto da Febbraio 97 a Settembre 02:

Amministratore Delegato / Direttore Generale Germania e paesi dell’est europeo
(Watts MTR-Besigheim, Watts Industries S.p.zo.o.-Gliwice, Watts Industries-Vilnius, Watts-Industries- St. Pietroburgo, Watts Industries- Kiev, Watts-Industries-Republica Czecha e Slovakia, Watts Industries Ungheria,  Fatturato aggregato 20 Mio di Euro, ca. 60 Dipendenti )
Alle dipendenze della Direzione Generale Europea avevo la responsabilità di dirigere queste società commerciali, che costituiscono il principale sbocco per le unità produttive allocate in Italia, con l’ obiettivo di garantire il raggiungimento dei livelli di crescita previsti e di generare le necessarie politiche di prodotto . Nell’unità tedesca sono concentrate le funzioni centrali di controlling, marketing e logistiche per le aree sopra riportate.
Principali obiettivi raggiunti :
·     Revisione ed adattamento dei processi aziendali al sistema informativo prescelto dalla sede centrale europea con successiva implementazione.
·     Integrazione di un azienda precedentemente acquisita con ristrutturazione della forza vendita interna ed esterna.
·     Fondazione della sede legale in Polonia
·     Fondazione delle rappresentanze ufficiali nell’ Baltico, in Ungheria ed in Ucraina.
·     Orientamento dell’ azienda all’esportazione ed all’ mercato OEM ottenendo una distribuzione più omogenea nei canali di vendita.
·     Introduzione nei mercati preposti di prodotti di altre aziende acquisite dal gruppo.
·     Introduzione di software manageriali per un continuo monitoraggio dei parametri aziendali
·     Il fatturato per ogni € di costo del personale è salito da 3,40 €/€ a 4,85 €/€.

Ruolo ricoperto da Novembre 95 a Febbraio 97

Direttore Marketing Europeo
Questa posizione di staff comportava la direzione operativa delle sedi più “piccole” (Watts-UK, Watts-Belgio, Watts NL, Watts A+CH) e l’assistenza all’ amministratore delegato europeo gestendo progetti in corso.
I progetti di spicco da me generati e seguiti sono:
·     la creazione di una corporate identity europea, dando le direttive per tutti gli strumenti di comunicazione ed armonizzando il packaging di tutte le aziende del gruppo.
·     integrazione di una recente acquisizione in Francia ridisegnando la struttura come responsabile del team.
·     L’ acquisizione di una società tedesca impostandone l’ integrazione nelle strutture esistenti.
·     La creazione del Product-management europeo, curando a seguito l’armonizzazione dei prodotti del gruppo nel rispetto delle normative nazionali in essere.

 

 Da Gennaio 88 a Novembre ’95:               Cazzaniga S.p.A.
Azienda leader nell’ industria del valvolame  per impianti idraulici e del riscaldamento. La società fattura ca. 30 Mio € impiegando ca. 200 persone nello stabilimento di Biassono (Mi).

Ruolo ricoperto da gennaio 92 a Novembre 95:          

Direttore Marketing
La posizione comporta la revisione delle strategie di comunicazione in particolare la differenziazione delle stesse verso i diversi partecipanti al mercato. La revisione ed “europeizzazione” dei prodotti da me eseguita costituisce un obiettivo di primaria importanza ai fini della crescita per un azienda fortemente orientata al mercato italiano. L’ azienda ottiene un funzionale team di product-management capace di convertire gli input del mercato in  prodotti capaci di soddisfare le esigenze della clientela e della rete indiretta di distribuzione.

Ruolo ricoperto da Gennaio ’88 a Gennaio ’92 :      

Area  Manager 
Dapprima responsabile dei paesi Francia, Svizzera e Belgio e stato possibile incrementare il fatturato del 18% annuo. La successiva presa in carico dei rapporti con il mercato austriaco e tedesco hanno contribuito a suggerire la copertura del ruolo in seguito svolto. L’ esperienza sul campo portava chiare indicazioni sul processo di cambiamento necessario. L’ implementazione dello stesso poteva solo essere la conseguenza logica.

 

Da Ottobre 84 a Gennaio 88:                                     

Aprocart
La società Aprocart costruisce bobinatrici e ribobinatrici per cartiere. Il business è integrato dall’ commercio e montaggio di macchinario usato per il taglio in fabbricazione.
Ruolo ricoperto:           responsabile tecnico
Il ruolo comporta la responsabilità della progettazione ed implementazione dei progetti impostati sulla richiesta della clientela. Un attitudine alla negozziazione ed un approccio customer-oriented sono essenziali al successo in questo lavoro di alto contenuto tecnico allround. Durante li rapporto con me la società ha potuto ottenere diversi brevetti internazionali.
 
Dati personali
·     Nato a Marburg/Lahn(D), anni 47, convivente, un figlio, residente ad  Annone di Brianza (LC).
Maturità scientifica conseguita presso Scuola Europea di Varese nel 1976
·     Laurea in Ingegneria gestionale nel 1984 presso Università di Darmstadt (D).
·     Ottima conoscenza della lingua Inglese, Tedesca e Francese e conoscenze della lingua olandese e spagnola.

Compila il modulo, inserisci il codice in basso a destra nella finestra a sinistra e invia

Progetti

molteplici in 20 anni di attività. l'ultimo interessante : progettazione e coordinamento alla realizzazione arredi per festa evento Sergio Tacchini,c/o le officine del volo Milano 21 giugno 2004.

Premi

-primo premio bottiglia in vetro stampato da 33 cl per i paesi asiatici 2000 -Primo premio Concorso "the art of living" c/o studio superpiù Milano 2003 con lampada da tavolo con tecnologia LED

"Il designer è quindi l'artista della nostra epoca. Non perchè sia un genio ma perchè con il suo metodo di lavoro riallaccia i contatti tra arte e pubblico; perchè affronta con umiltà e competenza qualunque domanda gli venga rivolta dalla società in cui vive, perchè conosce il suo mestiere, le tecniche e i mezzi più adatti a risolvere ogni problema di design. Perchè infine risponde alle necessità umane della gente della sua epoca, l'aiuta a risolvere certi problemi indipendentemente da preconcetti stilistici o da false dignità artistiche derivate dalle divisioni tra le arti. "

Bruno Munari

www.adi-design.org